Alfa Romeo 24 HP. La prima Alfa della storia

0
955
Alfa Romeo 24 HP torpedo show bialbero.it

 

Alfa Romeo 24 HP

 

L’Alfa Romeo 24 HP (il nome si riferisce alla potenza fiscale) è la prima vettura a uscire dagli stabilimenti del Portello. Nata dal genio di Giuseppe Morosi, mostra da subito i muscoli: il suo 4 cilindri da 40 cavalli le consente una velocità massima ragguardevole per l’epoca: oltre 100 km/h. Ponte rigido al posteriore, e albero di trasmissione a tronco unico fanno capire sin dall’inizio le intenzioni non proprio pacate della neonata Anonima Lombarda Fabbrica Automobili. L’Alfa Romeo 24 HP viene prodotta in tre diverse configurazioni: Torpedo, Spider e Limousine, oltre alle versioni da competizioni sviluppate in seguito.

 

Alfa Romeo 24 HP

1910 – 1913

Motore

Disposizione: Anteriore longitudinale

Architettura: 4 cilindri in linea. Basamento e testa in ghisa

Cilindrata: 4084 cm3.

Alesaggio x Corsa: 100×130 mm.

Rapporto di compressione: 4,2:1.

Potenza (CV): Da 42 cv. a 2200 rpm a 45 cv. a 2400 rpm..

Distribuzione: Valvole laterali, monoalbero laterale comandato a ingranaggi.

Accensione: A magnete

Raffreddamento: Acqua, circolazione forzata e ventola meccanica in presa.

Alimentazione: Carburatore verticale e pompa meccanica.

Lubrificazione: Forzata

Trasmissione

Trazione: Posteriore.

Cambio: 4 marce + RM.

Frizione: A secco.

Rapporto finale: 15/49 a coppia conica.

Sospensioni

Anteriori: Assale rigido, balestre longitudinali semiellittiche.

Posteriori: Assale rigido, balestre longitudinali semiellittiche.

Telaio

Tipologia: A traverse e longheroni in acciaio.

Carrozzeria

Corpo vettura: Torpedo, Limousine, Spider.

Posti a bordo: Spider e Tipo Corsa: 2 – Torpedo e Limousine: da 4 a 7.

Freni

Anteriori: Assenti

Posteriori: A tamburo

Dimensioni e pesi

Lunghezza: Da 4100 a 4360 mm.

Passo: Da 2900 a 3200 mm.

Carreggiata anteriore: 1350 mm.

Carreggiata posteriore: 1350 mm.

Peso (in ordine di marcia): Da 870 a 1000 Kg.

Prestazioni

Velocità massima: Da 100 a 110 Km/h




Photo courtesy: Alfa Romeo

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here