L’Alfa Romeo e la Grande Guerra

0
1617
Alfa-Romeo-1910-bialbero.it

Alfa Romeo e la Grande Guerra

 

1915-16-17.

La prima guerra mondiale segna l’inizio della prima grande crisi della Casa. Il numero di vetture prodotte scende a 207 nel 1915, dalle 272 del1914. Gran parte dell’industria italiana sta riconvertendo le proprie linee produttive per adeguarle al fabbisogno bellico. Il mercato interno subisce una forte decelerazione, mentre le esportazioni si interrompono totalmente.

Alfa-Romeo-Romeo-trattore-agricolo-bialbero.itAnche in ALFA si cerca una via d’uscita alla crisi, ma le risorse finanziarie non consentono un significativo sviluppo di nuovi prodotti ed i tentativi di riconversione di quelli esistenti si rivelano poco fruttuosi. La società viene così ceduta alla Banca Italiana di Sconto, che il 4 agosto dello stesso anno nomina l’Ing. Nicola Romeo direttore dello stabilimento del Portello.

L’istituto vedeva nell’imprenditore napoletano un possibile acquirente per la società, della quale era già  proprietario di alcune quote. Ben presto l’azienda intraprende la produzione di materiale bellico destinato all’esercito, da cui lo stesso Romeo aveva ottenuto un’importante commissione.

 

Non si producono più autovetture ma lanciafiamme, munizioni, gruppi elettrogeni, motori aeronautici su licenza Isotta Fraschini, attrezzature da miniera mosse da compressori progettati da Merosi ed azionati dai motori della 15 e della 24HP. I contrasti fra Merosi e Romeo portano quest’ultimo ad allontanare lo storico progettista, seppur in modo provvisorio e rimanendo comunque all’interno delle società di Romeo. L’ALFA cambia nome per diventare “Società Anonima Italiana Ing. Nicola Romeo”.

1918.

Con la fine della guerra  l’ALFA torna a produrre automobili e con loro torna anche Merosi. La riconversione è probabilmente una conseguenza scontata, data la giacenza di produzione antecedente il conflitto ed il valore del marchio ALFA. Romeo è perfettamente cosciente dello status quo, e il nome della società cambia di nuovo:  il 3 febbraio 1918 nasce l’ALFA ROMEO.

Parallelamente alla ripresa della costruzione di veicoli ad uso civile, vengono intraprese altre attività commerciali come l’importazione di motori per barche da pesca, e la produzione dell’unico modello di trattore agricolo prodotto dalla casa: il Romeo. Costruito su licenza dell’International Harvester, non avrà mai grande successo e la sua produzione terminerà nel 1921.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here